percorsi ludopedagogia

Quali percorsi?

In quali direzioni

Pubblicazioni

Percorso lungo

Cosa facciamo

 

Per raccontare cosa facciamo amiamo parlare di quali percorsi abbiamo intrapreso e quali desideriamo intraprendere alla ricerca, alla deriva in stato di allerta.

La parola percorso significa lo spostamento da un luogo ad un altro ma anche il tempo che si impiega a compiere un determinato tragitto; essa porta con sè il senso dell'avanzamento e del cambiamento.

Percorso è per noi, quindi, un fare camminando, in compagnia, in formazione e trasformazione, usando i sensi e abitando domande ma, soprattutto, cambiando spesso direzione.

A cosa serve Utopia

Lei è all’orizzonte. Mi avvicino di due passi, lei si allontana di due passi. Cammino per dieci passi e l’orizzonte si sposta di dieci passi più in là. Per quanto io cammini, non la raggiungerò mai. A cosa serve l’utopia? Serve proprio a questo: a camminare

Eduardo Galeano

PERCORSO LUNGO DI SPERIMENTAZIONE E RICERCA CON E SU LA LUPEDAGOGIA

 

Un percorso composto di più incontri alcuni dei quali residenziali e organizzato regolarmente dall’associazione che ha come obiettivo di approfondire in gruppo la proposta metodologica della Ludopedagogia. Non si tratta di un percorso di formazione sul metodo ma di ricerca con e sul metodo stesso attraverso una immersione profonda in un’esperienza pedagogica nata in Uruguay e che l’associazione si propone di diffondere in Italia adattandola al nostro contesto culturale.

 

Conoscere per trasformare, Giocare per conoscere...cosa significa in Italia?

Questa è la domanda a cui cerchiamo una risposta con il percorso lungo

Scopri di più

PUBBLICAZIONI

Virgolette

Esiste una regola non scritta nell’editoria, che afferma che l’autore di libri illustrati dovrebbe evitare di disegnare al centro della doppia pagina per non ostacolare la lettura. Cosa succederebbe se questa regola venisse deliberatamente ignorata? Se la rilegatura centrale non venisse esclusa, ma anzi riconosciuta come tale? Se il libro venisse costruito proprio utilizzando questa rilegatura? E se il libro stesso diventasse parte dell’esperienza di lettura?

Virgolette
Pubblicazioni

“La trilogia del limite” Suzy Lee

L’associazione cura la pubblicazione di libri perché siano occasione di incontro,  per parlare del  Gioco, del desiderio, di rivoluzione e, ovviamente, anche e soprattutto per GIOCARE.  Sinora ha curato le seguenti pubblicazioni:

 

Piccoli stratagemmi di una vita ristretta

a cura di Cristina Laura Cecchini, Cristina Gasperin e Silvia Giacomini

Realizzato da cooperativa sociale Pid onlus, Associazione Liscìa, Collettivo Porco Rosso Avant-Garde

Con il contributo di Fondazione Italiana Charlemagne

Progetto iniziale di associazione Ora d’Aria

2013 Edizioni dell’Asino

€ 8,00

Il libro si può comprare qui

Ricci, limoni e caffettiere

Copertina Ricci, limoni e caffettiere
scritta_retro.jpg
scritta_fronte.jpg

Un agile manuale scritto da donne all'interno della Casa Circondariale femminile romana.

Scritto dalle detenute che hanno giocato e si sono messe in gioco per raccogliere ricette, espedienti, istruzioni e scritti oltre alle foto realizzate durante i laboratori tra le mura di Rebibbia.

Un libro che parla di Gioco e carcere e del desiderio di benessere che esiste ovunque.

a cura dell’associazione Liscìa

Opera pubblicata nell’ambito del Programma “Sur” di supporto alle traduzioni del Ministero degli Affari Esteri, del Commercio Internazionale e del Culto della Repubblica Argentina.

Traduzione Nicoletta Di Napoli

Illustrazione di copertina gentilmente regalata da Antonio Catalano

Progetto grafico Reshma Zeni

Edizioni PiGreco, 2019

€ 20,00

Il libro si può comprare qui

Giochi innocenti,

giochi terribili

di Graciela Scheines

1/4

Il gioco non è un'attività come qualsiasi altra. È tanto magica quanto rituale, crea e rompe energie, occulta e rivela identità, tesse una trama misteriosa dove entità e frammenti di entità si intrecciano armoniosamente in un disegno bello e terribile. Giocare è aprire la porta proibita, andare dall'altra parte dello specchio. Il risultato è un’approfondita riflessione sul gioco come vero baluardo di libertà. 

 

IN QUALI DIREZIONI?

IN TUTTE LE DIREZIONI...

L’associazione Liscìa ha promosso numerosi percorsi di formazione e sperimentazione,  eventi e iniziative sulla Ludopedgagogia  attraversando le principali dimensioni che il Gioco facilita.

Inoltre poiché Giocare è un processo pedagogico di conoscenza e si può giocare di tutto e con tutto l’associazione Liscìa ha promosso e facilitato laboratori nell’ambito di molte tematiche sociali e  politiche, in vari contesti e processi collettivi  giocando su ruoli e identità con gruppi differenti investigando attraverso il fenomeno ludico.